#YouAid Race – Matteo Gatto da Lhasa a Katmandu

logo_gazzetta_dello_sport

Questa campagna contimua!

Olimometer 2.52

Seguite la #YouAid Race su

 images-1   “Una farfalla batte le ali a Pechino e a New York arriva la pioggia invece del sole”. Ecco il famoso “effetto farfalla” secondo cui un’azione intrapresa in un angolo di mondo può influenzare la vita di molti dall’altra parte del pianeta. E allora cosa c’entra l’Himalaya con gli altopiani Africani? Quale legame esiste tra una bicicletta che attraversa le montagne e un piccolo ospedale nella savana Tanzaniana? YouAid ha una nuova, affascinante storia per dimostrare questa teoria, che racconta di un uomo con una passione per la bicicletta e della sua idea, del suo battito d’ali, di due mondi lontani che improvvisamente sembrano toccarsi. Matteo Gatto è un professionista di Alessandria che adora cimentarsi in imprese al limite con la sua mountain bike per testare sé stesso e il suo fisico. Gioca a Rugby da anni, pratica inoltre la barca a vela e la mountain bike. È conosciuto non solo per i suoi viaggi ma per la sua grande forza comunicativa. Matteo non “racconta” cronologicamente un percorso, ma i mille piccoli dettagli che lo compongono. Un giorno Matteo incontra YouAid, ed è proprio in Alessandria che dall’incontro con Matteo nasce un’idea comune: mettere una bicicletta e la voglia di avventura al servizio di un progetto importante, la conclusione del reparto vaccinazioni dell’ospedale di Mahuninga in Tanzania. Nasce una scommessa incredibile: Matteo pedalerà sulle montagne più alte del mondo, da Lhasa a Katmandu lungo la famosa Friendship Highway passando per il campo base dell’Everest. Mille chilometri di tracciato lineare in poco più di quindici giorni, dall’14 al 29 ottobre; oltre undicimila metri di dislivello raccontando al suo pubblico l’impresa con foto, piccoli video, aneddoti. YouAid aprirà sul suo sito una campagna dedicata di Crowdfunding per cercare di raccogliere la cifra di 6.000 euro per completare il reparto vaccinazioni dell’Ospedale. Eccola qui la nuova scommessa, la prova del nove: può una “pedalata” in Asia trasformarsi in un’azione concreta di cooperazione in Africa? Noi diciamo di sì! Sospingeremo Matteo, vivremo il suo viaggio attraverso i suoi racconti giornalieri, lo invoglieremo a pestare sui pedali e a superare i punti più difficili, accompagnandolo verso la sua meta. Il viaggio verrà raccontato giorno per giorno su Gazzetta.it; sarà possibile seguire lo speciale racconto in diretta dalle montagne più alte del mondo e interagire live con Matteo, attraverso le pagine social di YouAid e YouAid.it. E lui avrà un motivo in più per raccontarsi e raggiungere il suo obiettivo, quello di diventare, lungo la Friendship Highway, un veicolo di solidarietà diretta.

Olimometer 2.52

    Foto del profilo di YouAid

    Qualcosa su YouAid

    YouAid è una grande rete di amici, presente in tutta Italia, che promuove progetti concreti di sviluppo nel terzo mondo. YouAid rappresenta un nuovo modo di lavorare in favore delle popolazioni svantaggiate.